Basta cemento sul nostro territorio Bocciamo il piano di Abete e rilanciamo il cinema e la cultura

In occasione della nuova stagione del programma condotto da Michele Santoro
Servizio pubblico, Cinecittà Bene Comune ha deciso di effettuare un
volantinaggio per segnalare che il piano devastante di Luigi Abete e Della
Valle continua nonostante le lotte e gli sforzi dei lavoratori e di tutta la
cittadinanza. Quello di Abete non è un piano di rilancio del settore
cinematografico ma una vera e propria speculazione edilizia che prevede un’
ulteriore colata di cemento nel nostro territorio. E’ prevista la costruzione
di 3 mila parcheggi auto, centri benessere ed un albergo che nulla hanno a che
fare con la storia, la mission ed il rilancio degli studi di Cinecittà.
Continua inoltre lo spacchettamento dei lavoratori in tre società diverse(Cut,
Deluxe e Panalight) ai quali vengono imposti contratti di intrattenimento che
sviliscono e non valorizzano le eccellenze grazie alle quali Cinecittà è
conosciuta in tutto il mondo. I lavoratori hanno dimostrato durante tre mesi
ininterrotti di sciopero che esiste concretamente la possibilità di rilanciare
in termini competitivi il sito, sottolineando come Cinecittà sia un patrimonio
inestimabile del nostro paese. La dimostrazione viene dal fatto che anche la
Rai ha deciso di spostare tre delle sue produzioni all’interno di Cinecittà per
valorizzare il cinema italiano e contrastare le strategie manageriali ed
imprenditoriali di Abete che invece di attirare nuove produzioni le fa
letteralmente scappare, prediligendo la rendita e la speculazione. La politica
è stata spesso assente ma i cittadini del X Municipio si sono stretti intorno
alla lotta dei lavoratori promuovendo anche un corteo di 5 mila persone nella
consapevolezza che gli Studios rappresentano un bene comune di tutto il
territorio. Il tentativo di questa iniziativa è quello di riaccendere i
riflettori su questa situazione, trovare uno spazio di confronto all’interno di
Servizio Pubblico nel quale esporre le ragioni della protesta dei lavoratori e
di tutto un territorio nei confronti di un Piano scellerato che prevede la
morte di Cinecittà e quindi di tutto il cinema e la cultura italiana.
CINECITTA’ BENE COMUNE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...