OCCUPATO IL PARCO DI CENTOCELLE SUL VERSANTE DI VIA PAPIRIA PER CHIEDERE LA REALIZZAZIONE DI UN PARCO PUBBLICO ATTREZZATO, UTILIZZANDO ANCHE I FONDI STRUTTURALI EUROPEI A DISPOSIZIONE DELLA REGIONE LAZIO.

parco di centocelleIl Parco Archeologico di Centoncelle è un bene essenziale nel nostro quadrante dal punto di vista ambientale, culturale, sociale e umano. La sua piena apertura garantirebbe un deciso miglioramento della qualità della nostra vita; la sua piena fruibilità garantirebbe ai cittadini di godere di uno spazio naturale e culturale unico nel suo genere.

Questo grande parco cittadino, con i suoi 120 ettari di grande valenza ambientale , culturale, storica e archeologica, rappresenta la grande occasione di riequilibrio ecologico e di riqualificazione urbana per gli estesi quartieri densamente edificati che lo circondano. E anche un’occasione di sviluppo economico e di lavoro per i giovani.

Questo noi chiediamo come gesto di civiltà, di onestà, di responsabilità, di lungimiranza. Non siamo più disposti a guardare questa terra, la nostra terra, marcire sotto l’incuria. Per questo siamo disposti a riprendercene un pezzo: per marcare la nostra piena e ferma posizione di cittadini che vogliono un Parco vivo, aperto, funzionante, realmente popolare.

Per questi motivi oggi siamo entrati da via Papiria all’interno del parco  e abbiamo iniziato a pulire e a riqualificare il parco con l’intento di dare visibilità alle richieste dei cittadini.

Chiediamo al Sindaco Marino

  • Di dare avvio ai lavori già finanziati dal consiglio comunale del secondo stralcio di parco sito sul versante del Quadraro .
  • di stanziare attraverso l’uso democratico dei fondi strutturali europei gestiti dalla regione le risorse necessarie per procedere nel completamento del Parco Archeologico.
  • di aprire una parte del Parco Archeologico sul versante di via Papiria come già previsto dal Piano particolareggiato approvato alla Regione Lazio.
  • di rendere accessibile il Parco da via Palmiro Togliatti-Torrespaccata, da via di Centocelle-Quadraro e di migliorarne l’accessibilità da via Casilina.
  • di attrezzare il parco, secondo le prescrizioni del Piano particolareggiato, liberandolo dai molteplici abusivismi incompatibili con la sua funzione e dagli autodemolitori .

Le associazioni e i cittadini dei Municipi VII si mobilitano per ottenere ciò che è loro, chiedendo all’Amministrazione di Roma Capitale di procedere subito al completamento del Parco archeologico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...