Finalmente iniziano i lavori per ripristinare viale Giulio Agricola

foto_pup-2-2Apprendiamo con entusiamo l’avvio dei lavori per il rifacimento di viale Giulio Agricola. Diversi attivisti della Rete Territoriale Cinecittà Bene Comune erano stati infatti denunciati per aver impedito la realizzazione di un PUP (parcheggio sotterraneo) lungo il viale.  Ci eravamo opposti a quell’opera non solo per la sua pericolosità per gli abitanti dei palazzi circostanti ma soprattutto perchè ritenavamo, e ritieniamo ancora oggi, inutili e dannose opere di questo tipo che non hanno l’obiettivo di risolvere dei problemi e si trasformano in ultima istanza in vere e proprie speculazioni.

L’ attuazione del Piano Urbano Parcheggi non ha infatti contribuito minimamente a risolvere il problema relativo alla mobilità e in ultima istanza all’inquinamento che subisce la città, e in particolar modo territori come il VII Municipio che registrano sistematicamente record negativi per quanto riguarda la qualità dell’aria con i rischi e i danni per la salute a questi connessi.

In questa battaglia la difesa per l’ambiente è passata anche attraverso la difesa degli alberi presenti nel viale. Insieme ai cittadini siamo riusciti ad impedire che fossero tagliati tutti nonostante molti platani siano stati abbattuti e mai più ripiantati, né lì né altrove come prevedono i regolamenti.

Viale Giulio Agricola è stato poi ostaggio di un prolungato contenzioso fra la ditta appaltatrice e il Comune di Roma nel quale i veri sconfitti sono stati i cittadini: il viale si è trasformato in un grande cantiere a cielo aperto, abbandonato a se stesso, con gli attraversamenti pedonali impediti e la pista ciclabile praticamente scomparsa. Anche i commercianti, già colpiti dalla crisi economica, hanno subito gravi ripercussioni: numerosi esercizi infatti sono stati costretti a chiudere e sospendere le proprie attività.

Abbiamo perciò promosso delle iniziative di sensibilizzazione contro lo stato di abbandono e degrado del viale fino ad arrivare a promuovere una giornata pubblica in cui abbiamo rimosso simbolicamente le recinzioni del cantiere per chiederne il suo immediato smantellamento.

Per questo pensiamo che la vicenda del PUP di viale Giulio Agricola, oltre a rappresentare un esempio di lotta per il diritto al’abitare in funzione del miglioramento della qualità della vita dentro i territori, possa essere uno spunto per riflettere ancora una volta su un altro modello di sviluppo alternativo, basato sulla difesa dell’ambiente, sulla promozione della mobilità sostenibile e sul sostegno al commercio di prossimità rispetto alla grande catena di distribuzione.

Vogliamo ringraziare il Presidente del Municipio Monica Lozzi e tutta la Giunta per l’impegno profuso nel risolvere una problematica della quale i cittadini da anni ne chiedevano la soluzione. Ci auspichiamo inoltre che con i lavori di riqualificazione si possa ripristinare la pista ciclabile del viale, importantissima perchè permetterebbe il congiungimento dall’area del Parco degli Acquedotti a quella del Parco di Centocelle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...