QUANDO RIAPRIRA’ LA BIBLIOTECA RAFFAELLO?

L'immagine può contenere: spazio all'apertoIl 12 settembre 2018 abbiamo appreso con molto entusiasmo l’avvio dei lavori di riqualificazione e ampliamento della Biblioteca Raffaello. Sono anni, infatti, che la Rete Cinecittà Bene Comune, attraverso raccolte di firme, assemblee pubbliche e mobilitazioni, richiede il potenziamento e la creazione di un polo socio culturale che abbia come centro di sviluppo la Biblioteca Raffaello.

I lavori, però, sarebbero dovuti terminare più di trenta giorni fa, nel mese di dicembre 2018. Ad oggi, infatti, dopo oltre 4 mesi la Biblioteca Raffaello continua a rimanere chiusa agli studenti e alle centinaia di cittadini dei quartieri limitrofi ai quali non sono state comunicate né le ragioni del ritardo, né quando la biblioteca sarà nuovamente aperta al pubblico e soprattutto quando ci sarà l’inauguraziopne dei nuovi spazi riqualificati “dell’ex casa del custode”.

Per questo abbiamo deciso di fare un flash mob che segnali alle istituzioni compotenti la necessità di riaprire al più presto la Biblioteca e l’esigenza e il diritto dei cittadini alla partecipazione e a essere informati puntualmente e con trasparenza rispetto al processo di riqualificazione.

Per questo chiediamo di essere incontrati dall’Istituzione delle Biblioteche di Roma.

Allo stesso tempo, però, crediamo che la futura apertura degli spazi “dell’ex casa del custode” sia solo il primo passo verso l’effettivo potenziamento di questo sito culturale.

Il piano superiore della biblioteca, infatti, nonostante sia completamente attrezzato, è purtroppo chiuso al pubblico per la mancanza della scala di emergenza. Sono oltre dieci anni che gli utenti chiedono di realizzare questa opera che consentirebbe di raddoppiare gli spazi della biblioteca con 300 mq in più per lo studio, l’approfondimento e i servizi.

Inoltre, adiacente alla biblioteca c’è una palestra, già ristrutturata con una spesa di oltre 500 mila euro, ma ad oggi abbandonata e lasciata all’incuria e al degrado. Riattivare questo spazio consentirebbe alla Raffaello di diventare la biblioteca comunale più grande della città, migliorando sensibilmente la qualità della vita dei cittadini del VII Municipio, oltre a favorire la creazione di nuovi posti di lavoro e una maggiore diffusione dei saperi e della cultura.

Oltre a ciò, segnaliamo ancora una volta la pericolosità prodotta dallo stato di abbandono e degrado dell’ex succursale dell’istituto tecnico-industriale Hertz, adiacente alla biblioteca. E’ inaccettabile, infatti, che le istituzioni competenti abbiano permesso che una scuola pubblica del territorio fosse ridotta a macerie e a una discarica a cielo aperto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...