Fermata metro Giulio Agricola: presidio informativo

loca-spartaco-metro-agricola (2) Non c’è pace per le stazioni della linea A della metro. Dopo i guai alle fermate Repubblica, Barberini e Spagna, i problemi arrivano anche in VII Municipio. Ora anche la fermata Giulio Agricola, sulla Tuscolana, dove una serie di infiltrazioni di acqua piovana, provenienti dalla strada, hanno aperto crepe sulla volta della struttura, manifesta dei problemi. Risultato? Già da più di un mese, due delle quattro entrate della stazione sono sbarrate per i numerosi utenti della fermata.

Questa situazione è intollerabile, considerato quanto accaduto alle fermate centrali Repubblica, Spagna e Barberini dopo i ripetuti incidenti alle scale mobili. Gli utenti, molti dei quali hanno anche notato lo scorso 9 aprile i tecnici dei vigili del fuoco effettuare dei rilievi nella stazione, chiedono delle spiegazioni immediate sia per la sicurezza e l’incolumità dei passeggeri che per il futuro della fermata.

La stazione infatti, come è emerso in un’apposita riunione che si è tenuta il 29 marzo scorso presso l’assessorato alla Mobilità, presenta una situazione di degrado di parti strutturali della copertura, crepe sulla volta e infiltrazioni che in assenza di provvedimenti potrebbero peggiorare.

Al momento la chiusura della fermata è scongiurata ma in attesa dei lavori sulle parti danneggiate, l’amministrazione ha deciso di intervenire sulla viabilità di superficie, limitando la circolazione in superficie dei mezzi più pesanti, per evitare che le vibrazioni provocate dai Tir possano compromettere ulteriormente la copertura della stazione metro.

I tir sono costretti a passare sulle vie laterali, incolonnandosi sull’Appia e creando problemi agli automobilisti e anche ai mezzi del trasporto pubblico.

I problemi strutturali sono stati confermati dei vigili del fuoco che il 10 aprile, giorno successivo ai rilievi, con un fonogramma al dipartimento Simu e ai vigili urbani del VII Gruppo Tuscolano hanno prescritto il divieto di transito. Il provvedimento è stato emesso dalla polizia locale e riguarda i veicoli con massa a pieno carico superiore alle 19 tonnellate, fatti salvi gli autobus dell’Atac, che non potranno circolare sulla Tuscolana, né nella carreggiata in direzione centro né in quella in direzione Gra. Far circolare i mezzi pesanti, infatti, non sarebbe prudente: la parte di asfalto interessata dalle infiltrazioni di acqua, dovute quasi sicuramente alla mancata pulizie delle caditoie sul manto stradale, è proprio quella che fa da tetto alla stazione.

Eppure i soldi per intervenire ci sarebbero anche: sono i famosi 425 milioni stanziati dall’allora ministro Delrio ormai nel 2016 e successivamente riconfermati dal ministro Toninelli ma il comune non si è adoperato per un una presa in consegna dei fondi e si è limitato solo ad un monitoraggio e a interventi lievi e provvisori come il puntellamento. Nel frattempo 2 dei 4 accessi alla fermata restano chiusi e il futuro della fermata Giulio Agricola rimane incerto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...