Archivi categoria: Attività contro la crisi economica

Luigi Abete non mantiene gli accordi

Arrivano i primi licenziamenti per i lavoratori di Cinecitta’ Studios

Cinecittà Bene Comune ha deciso di indire un’assemblea pubblica, martedì 4 marzo ore 17.30 nella sala rossa al quarto piano del Municipio ex-X in piazza Cinecittà 11, per discutere e cercare di trovare delle soluzioni di fronte ai licenziamenti in corso delle maestranze di Cinecittà Studios.  Prosegue infatti il processo di privatizzazione degli storici studi cinematografici di
Cinecittà.assemblea cinecittà studios
Attraverso lo sciopero e l’occupazione durati più di 80 giorni nel luglio
2012, le maestranze riuscirono a frenare l’attuazione del piano industriale del Presidente  Luigi Abete che prevede la trasformazione degli studi cinematografici in un luogo adibito all’intrattenimento tramite la costruzione di un albergo e di numerose boutique. L’accordo raggiunto fra la società e le parti sociali è comunque riuscito ad evitare l’espulsione dei lavoratori dal sito produttivo ma non lo spacchettamento di questi in tre società distinte, Cut, Panalight e Deluxe. Le rassicurazioni da parte della società sul fatto
che il provvedimento non fosse pensato in funzione dei licenziamenti ma rispondesse ad esigenze di riorganizzazione e razionalizzazione societaria si sono rivelate false. Sono infatti arrivati i primi 4 licenziamenti di Deluxe, non appena concluso il periodo in cui la società è stata di fatto obbligata a trattenere i lavoratori nel suo organico. I provvedimenti non sono stati dettati dalla crisi
del settore(che non c’è) ma a seguito nello spostamento delle commesse nelle sede londinese della Deluxe. Ne sono stati annunciati, durante l’incontro di martedì  18 Febbraio al Mibac, altri 40 sempre nel settore audio e video per il prossimo mese. E’ chiaro come il piano di Abete punti allo stravolgimento della mission
degli storici studi cinematografici e sacrifichi quella ricchezza enorme
racchiusa nelle competenze ed abilità delle maestranze.

Metro Subaugusta – pulizie straordinarie a sostegno dei lavoratori delle pulizie dell’ATAC

metro SubaugustaMiglioriamo il trasporto pubblico solidarizzando con i lavoratori delle pulizie che rischiano il posto di lavoro e  non percepiscono da mesi lo stipendio.Per questo come cittadini abbiamo deciso di fare una azione comunicativa e abbiamo deciso di pulire simbolicamente le fermate delle metro del nostro quartiere (metro Subaugusta). Una protesta volta a sbloccare i pagamenti e a garantire un futuro lavorativo agli addetti delle pulizie e a migliorare il servizio dei trasporti pubblici.

Questa nostra protesta vuole essere da stimolo al Comune di Roma e all’azienda Atac ,affinché si migliori il trasporto pubblico urbano, fra l’altro oneroso per noi cittadini che ogni giorno ci imbarchiamo sui mezzi pubblici per raggiungere il posto di lavoro o il luogo dove studiamo.

Il continuo disservizio, le condizioni costantemente peggiorative meritano un’attenzione fondamentale da parte delle istituzioni a fronte della grande truffa dei biglietti falsi diffusi ai danni dei contribuenti e di chi paga con difficoltà il biglietto e l’abbonamento, a fronte di manager dell’azienda Atac che ricevono stipendi elevatissimi.

Per cui oggi ci siamo armati di scope , raccoglitori e sacchi e abbiamo deciso di solidarizzare come utenti dei mezzi pubblici coi lavoratori delle pulizie per denunciare lo stato di inefficienza provocato da chi deve dirigere l’azienda dell’Atac.

Basta licenziamenti in VII Municipio

LA LOTTA DEI LAVORATORI DELLE PULIZIE DELLA METRO CONTINUA

Dopo il presidio davanti alla sede di ATAC avvenuto il 10 gennaio , crediamo sia necessario continuare la lotta per ottenere lo sblocco degli stipendi, il pagamento delle tredicesime e l’assunzione di tutti i lavoratori, rifiutando ogni peggioramento delle condizioni lavorative.

Per questo chiediamo ai lavoratori e ai cittadini di mobilitarsi in maniera unitaria!

Martedì 14 Gennaio alle ore 17,30

ASSEMBLEA PUBBLICA

Presso la sede del Municipio VII –Piazza Cinecittà 11 – sala rossa (IV piano) 

Interverranno i lavoratori , le istituzioni locali, i cittadini e i sindacati

“Chi difende un lavoratore che lotta… difende se stesso!”

www.tendacontrolacrisi.wordpress.com

MOBILITIAMOCI PER LA DIFESA DEI LAVORATORI DELLE PULIZIE DELLA METRO A

Cinecittà Bene Comune esprime solidarietà ai lavoratori addetti alle pulizie dei treni della metropolitana di Roma dopo che è stato diffuso un comunicato in cui si evince la recessione del contratto da parte della società Fortuna 1 con l’Atac annunciando di fatto il licenziamento di più di 200 lavoratori che da anni prestano il servizio.lavoratori delle pulizie della metro

Nonostante i sacrifici dei lavoratori che da mesi non percepiscono lo stipendio, la situazione si aggrava ulteriormente,  ancora una volta la crisi economica e la mala gestione delle aziende municipalizzate ricadono sulle spalle dei lavoratori.

Questi presunti licenziamenti aggravano ulteriormente i dati del nostro territorio in termini di perdita di lavoro e si presentano in un periodo difficilissimo per la crisi economica che le nostre famiglie affrontano tutti i giorni.

L’ISTAT ha comunicato ieri che Il tasso di disoccupazione è salito nel novembre del 2013 al 12,7%, in crescita rispetto al 12,5% registrato a ottobre, restando al livello record dal 1977 e che, in particolare, Il tasso di disoccupazione giovanile  è pari al 41,6%.

Chiediamo l’immediato intervento delle istituzioni cittadine e di Atac  affinchè per i lavoratori delle pulizie della metro ci sia un futuro certo, attraverso l’assunzione diretta in Atac o attraverso il riassorbimento immediato da parte di una nuova società che subentri a garantire un servizio che per gli utenti del trasporto pubblico è fondamentale.

Per questo chiediamo ai lavoratori e ai cittadini di mobilitarsi in maniera unitaria!

Venerdì 10 Gennaio dalle 09 alle 13

PRESIDIO all’ATAC

Presso la sede di Via Prenestina 45 

www.tendacontrolacrisi.wordpress.com

8 DICEMBRE – RIAPRE LA “TENDA CONTRO LA CRISI DEL VII MUNICIPIO”

tenda05Ritorna dopo un breve periodo di chiusura la tenda contro la crisi del VII municipio, questa volta l’apertura è legata ad una festività , l’8 dicembre. E’ simbolico e solidale decidere di ritornare a parlare di crisi  proprio durante l’apertura delle  festività del natale , dal momento in cui sempre più lavoratori appartenenti al settore del commercio sono costretti a lavorare e spesso a subire il ricatto del proprio datore di lavoro per retribuzioni sottopagate e contratti sempre più precari. E’ sintomatico di un sistema entrato fortemente in crisi in cui di fronte ad un abbassamento dei livelli di acquisto degli stipendi si risponde con una maggiore apertura della grande catena di distribuzione facendo lavorare ormai a tutti gli orari e in tutte le festività ,comprese le domeniche, lavoratori sempre più indifesi e spogliati dalle garanzie e dalle tutele più elementari.Come al solito proveremo a mettere in relazione il diritto al lavoro con la difesa del territorio , mettendo in connessione l’operato dei centri commerciali in termini di precarietà e sfruttamento con quello del consumo di suolo pubblico, di caos e inquinamento prodotto dal traffico e dalla logica consumistica di cui sono portatori.Per questi motivi volantineremo davanti ai centri commerciali principali di via Tuscolana. Sarà l’occasione ancora una volta per continuare la video-inchiesta avviata ad ottobre da Cinecittà Bene Comune durante la prima apertura della “Tenda contro la crisi”, per stilare una mappatura delle vertenze sulla difesa del lavoro e della precarietà nel nostro municipio, incontrando i diversi protagonisti delle lotte sociali che esistono nel nostro territorio.  Durante l’apertura saranno in funzione inoltre gli sportelli sulla casa, sul lavoro e sulle questioni di genere  con il contributo delle associazioni e dei sindacati che hanno aderito.

Invitiamo gli abitanti del VII municipio a partecipare e a collaborare attivamente alle attività della “Tenda” che aprirà appunto l’8 Dicembre 2013 dalle ore 10 alle 20 in via Tuscolana davanti al center shopping tuscolano vicino alla fermata metro Numidio Quadrato.

Cinecittà Bene Comune

per info : www.tendacontrolacrisi.wordpress.com

DIFENDIAMO IL POLICLINICO TOR VERGATA E I SERVIZI SOCIALI DEL NOSTRO TERRITORIO

DIFENDIAMO IL POLICLINICO TOR VERGATA E I SERVIZI SOCIALI DEL NOSTRO TERRITORIO

Il Policlinico Tor Vergata, a seguito di un accordo firmato dalla regione Lazio, viene gestito da alcuni anni, da una fondazione privata che ha prodotto come risultati un bilancio fallimentare e un peggioramento disastroso del servizio. Dati inequivocabili consegnano alla collettività dopo cinque anni di tale gestione i seguenti risultati:

padiglioni completati ancora chiusi, altri nonostante siano completi di strumentazione non sono funzionali, pronto soccorso si presenta in qualunque ora del giorno e della notte sempre affollato di pazienti e in inevitabile affanno, precarietà degli addetti in costante aumento, perdita di posti di lavoro.

In aggiunta al danno anche la beffa: aumenti di stipendi a direttori e manager la cui unica capacità è stata quella di portare verso il fallimento ciò che all’inizio veniva considerato un polo ospedaliere d’eccellenza nel nostro territorio.

Inoltre la politica governativa completamente asservita ai diktat europei della BCE e del Fiscal Compact con l’introduzione del pareggio di bilancio hanno ridotto tragicamente le risorse a disposizione della sanità pubblica e dei servizi sociali locali. Di conseguenza le istituzioni di prossimità, si trovano drammaticamente senza risorse per garantire le prestazioni minime da offrire ai cittadini. Al peggioramento dei servizi si aggiungerà la perdita di altri posti di lavoro. Alla privatizzazione della sanità pubblica seguirà l’impossibilità di accedere ai sevizi da parte della cittadinanza.

A fronte di tutto questo, riteniamo urgente aprire un confronto con tutti i cittadini e operatori del settore per iniziare un percorso unitario di contrasto e di lotta per una sanità pubblica e di tutti.

Assemblea pubblica
giovedì 19 settembre 2013 ore 18
Presso la sala rossa del municipio VII
Piazza di Cinecittà 11

Chiediamo che il Policlinico di Tor Veregata sia funzionante e torni ad essere pubblico

Chiediamo maggiori risorse per i servizi sociali locali e il blocco dei tagli alla spesa sociale

SONO STATI CHIAMATI AD INTERVENIRE: i lavoratori e il personale medico del Policlinico Tor Vergata, le associazioni del terzo settore, i lavoratori della Asl Rm B, le istituzioni, le forze sociali, sindacali e politiche del territorio.

CINECITTA’ BENE COMUNEassemblea sanità-servizi sociali