Difendiamo la scuola pubblica

Lo scorso autunno, per le strade di Cinecittà, dietro lo striscione di Cinecittà Bene Comune, un corteo di migliaia di docenti, studenti, genitori, ha manifestato contro l’aziendalizzazione delle scuole attraverso la cancellazione degli organi collegiali, contro l’aumento dell’orario di lavoro a parità di salario contenuti nel Ddl Aprea-Ghizzoni, per il rifinanziamento della scuola pubblica, per l’istituzione di un liceo classico nel nostro territorio, per la valorizzazione ed il potenziamento della Città Educativa. Con la legge di stabilità del 2013 si prevede il rifinanziamento delle scuole paritarie (private) con la conseguente autorizzazione della spesa di 223 milioni di euro. La scuola privata continua a ricevere risorse finanziarie mentre la scuola pubblica perde risorse a ogni manovra approvata. La legge Polverini n.12/11, detta dei “nidi pollaio” prevede l’accoglienza di 83 bambini, contro i 50 previsti in precedenza, per 500mq (comprensivi di tutti gli spazi interni); chiediamo l’abrogazione di questa legge, come promesso dagli attuali amministratori in campagna elettorale. Permangono la precarietà del lavoro per molti insegnanti, dai nidi alle scuole superiori, e la drastica riduzione del personale della Multiservizi.
La scuola pubblica è un bene comune, che garantisce un diritto fondamentale, ma le scelte politiche continuano ad impoverirla con riforme cosiddette epocali (come quelle Moratti e Gelmini), in realtà finalizzate al taglio delle risorse e allo stravolgimento dei programmi didattici.
Anche nel nostro territorio emerge in tutta la sua gravità la mancanza di risorse economiche per l’edilizia scolastica (con gravi conseguenze sulla sicurezza degli edifici), per il sostegno, per gli operatori AEC, per salvaguardare il diritto ad una scuola di qualità per tutte/i. Mentre si lascia volutamente affondare la scuola statale, dalla metà degli anni novanta si permette il finanziamento delle scuole paritarie (private) con l’utilizzo di fondi pubblici: chiediamo che questi fondi siano utilizzati per la scuola pubblica. Sosteniamo la proposta di delibera di iniziativa popolare, da presentare al Comune di Roma, contro il finanziamento delle scuole private con fondi pubblici.
Per continuare a difendere insieme la scuola pubblicavi invitiamo a partecipare
all’ASSEMBLEA del 2 OTTOBRE 2013
alle ore 17,00 presso l’Istituto J. PIAGET
in Via M. F. Nobiliore 79/A

Annunci

assemblea scuola

35X50 SPARTACODopo la prima assemblea sulla sanità e sui servizi sociali del territorio, continuano i momenti di confronto e di discussione proposti da Cinecittà Bene Comune. Mercoledì 2 Ottobre si affronta il tema dell’istruzione pubblica, il giorno dopo interverremo sul diritto alla casa nell’assemblea indetta dal Comitato inquilini senza titolo al centro sociale Corto Circuito e successivamente, a metà Ottobre, ci ritroveremo in una tre giorni di incontri sul tema della crisi.

DIFENDIAMO IL POLICLINICO TOR VERGATA E I SERVIZI SOCIALI DEL NOSTRO TERRITORIO

DIFENDIAMO IL POLICLINICO TOR VERGATA E I SERVIZI SOCIALI DEL NOSTRO TERRITORIO

Il Policlinico Tor Vergata, a seguito di un accordo firmato dalla regione Lazio, viene gestito da alcuni anni, da una fondazione privata che ha prodotto come risultati un bilancio fallimentare e un peggioramento disastroso del servizio. Dati inequivocabili consegnano alla collettività dopo cinque anni di tale gestione i seguenti risultati:

padiglioni completati ancora chiusi, altri nonostante siano completi di strumentazione non sono funzionali, pronto soccorso si presenta in qualunque ora del giorno e della notte sempre affollato di pazienti e in inevitabile affanno, precarietà degli addetti in costante aumento, perdita di posti di lavoro.

In aggiunta al danno anche la beffa: aumenti di stipendi a direttori e manager la cui unica capacità è stata quella di portare verso il fallimento ciò che all’inizio veniva considerato un polo ospedaliere d’eccellenza nel nostro territorio.

Inoltre la politica governativa completamente asservita ai diktat europei della BCE e del Fiscal Compact con l’introduzione del pareggio di bilancio hanno ridotto tragicamente le risorse a disposizione della sanità pubblica e dei servizi sociali locali. Di conseguenza le istituzioni di prossimità, si trovano drammaticamente senza risorse per garantire le prestazioni minime da offrire ai cittadini. Al peggioramento dei servizi si aggiungerà la perdita di altri posti di lavoro. Alla privatizzazione della sanità pubblica seguirà l’impossibilità di accedere ai sevizi da parte della cittadinanza.

A fronte di tutto questo, riteniamo urgente aprire un confronto con tutti i cittadini e operatori del settore per iniziare un percorso unitario di contrasto e di lotta per una sanità pubblica e di tutti.

Assemblea pubblica
giovedì 19 settembre 2013 ore 18
Presso la sala rossa del municipio VII
Piazza di Cinecittà 11

Chiediamo che il Policlinico di Tor Veregata sia funzionante e torni ad essere pubblico

Chiediamo maggiori risorse per i servizi sociali locali e il blocco dei tagli alla spesa sociale

SONO STATI CHIAMATI AD INTERVENIRE: i lavoratori e il personale medico del Policlinico Tor Vergata, le associazioni del terzo settore, i lavoratori della Asl Rm B, le istituzioni, le forze sociali, sindacali e politiche del territorio.

CINECITTA’ BENE COMUNEassemblea sanità-servizi sociali